Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

History of Asiatic Russia

Oggetto:

History of Asiatic Russia

Oggetto:

Anno accademico 2020/2021

Codice attività didattica
STS0201
Docenti
Alberto Masoero (Titolare del corso)
Alexsander Stephen Morrison (Titolare del corso)
Corso di studio
laurea magistrale in Scienze storiche
Anno
1° anno, 2° anno
Periodo
Secondo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
6
SSD attività didattica
M-STO/03 - storia dell'europa orientale
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Inglese
Frequenza
Facoltativa
Tipologia esame
Scritto ed orale
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Avvisi

Online course: History of Asiatic Russia
Oggetto:

Obiettivi formativi

– Acquisire una consapevolezza critica del rapporto complesso tra l’Impero zarista e i suoi territori orientali.

– Esercizio di analisi della semantica storica di termini come Europa e Asia nella storia intellettuale e culturale della Russia

– Students will achieve a critical understanding of the complicated and evolving relationship of the Tsarist Empire toward its Oriental territories

– This seminar course will provide students with the opportunity to exercise in historical semantics, particularly the meaning of “Europe” and “Asia” in the Russian cultural and intellectual discourse

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Comprensione critica del dibattito storiografico sulla dimensione asiatica dell’Impero zarista

Understanding of the main interpretative issues in the history of Tsarist Asia

Oggetto:

Programma

La dimensione asiatica della Russia

Il titolo di questo corso denota un territorio e un rapporto. Il territorio sono le grandi estensioni acquisite dall’Impero zarista nel corso della sua espansione verso Est e Sudest, a partire dalla conquista dei chanati di Astrachan e Kazan’ nel Cinquecento fino al controllo indiretto della Manciuria al principio del Novecento. Il rapporto è quello con la multiforme realtà dell’Oriente asiatico, con la sua molteplicità di popolazioni, strutture sociali, assetti istituzionali e manifestazioni religiose e culturali. Questa dimensione della storia russa, a lungo sottovalutata a vantaggio del rapporto con l’Europa, è stata oggetto di numerosi studi negli ultimi decenni.

Cosa significò questa espansione verso Oriente per lo stato zarista? In che modo influenzò l’ideologia dello stato e le pratiche di governo? E come i contemporanei concettualizzarono questa prossimità nelle diverse epoche storiche? L’argomento verrà trattato presupponendo che gli stessi concetti di Oriente e Occidente, Europa e Asia sono costruzioni storiche mutevoli che assumono significati diversi in epoche e contesti diversi. La stessa definizione di una “Russia asiatica”, emersa solo piuttosto tardi, costituirà oggetto di problematizzazione critica.

Russia’s Asiatic Dimension

The title of this course refers to both a territory and a relationship. The territory encompasses the vast spaces acquired by the Tsarist Empire during its expansion toward the East and South–East, beginning from the conquest of Astrakhan and Kazan’ in the 16th Century until the forays in Manchuria in the early 20th Century. The relationship is the one established by Russia with Asia and its diverse populations, social structures, institutions, cultural and religious realities. This dimension of Russian history has been overshadowed for a long time by Russia’s complex relationship with Europe. Yet it has been the subject of much research in the recent decades.

What did the Oriental expansion mean for the Tsarist state? How did it affect state ideology and government practices? How did contemporaries framed the proximity to Asia in different historical moments? The course theme assumes that the very notions of East or West, Europe or Asia are evolving historical constructs that take different meanings in different historical contexts. The very definition of “Asiatic Russia”, which emerged only at a later stage, will be critically examined.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Questo è un corso seminariale. Gli studenti dovranno leggere, presentare e discutere a lezione una serie di testi distribuiti dal docente all'inizio delle sessioni. Per gli studenti frequentanti non è previsto un esame orale e il grosso del lavoro sarà richiesto durante il periodo delle lezioni. Verso la fine del corso gli studenti sceglieranno uno degli argomenti trattati e concorderanno con il docente la redazione di un paper finale.

Inserire qui il testo in italiano (massimo 4000 caratteri). Non eliminare l’indicazione “Italiano” tra le parentesi quadre; è necessaria per la creazione dell’etichetta di visualizzazione del testo in italiano. Una volta inseriti i testi eliminare queste indicazioni in modo che non risultino visibili agli studenti.

Gli studenti in possesso delle necessarie conoscenze linguistiche, ad esempio studenti internazionali o madrelingua, potranno concordare con il docente letture e presentazioni in russo.

This is a seminar course taught entirely in English. Students will be asked to read, present in class and discuss a number of texts provided by the teacher. The main workload will be during the seminar schedule. Attending students will be exempt from the oral examination. Non–attending students will be examined according to the criteria indicated below.

International students may arrange with the teacher separate coursework in Russian, depending on circumstances and availability

 

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

a) Studenti frequentanti: La valutazione finale dipenderà dalle presentazioni orali durante il seminario (30%), dalla partecipazione alla discussione orale (30%) e dalla redazione di un paper di fine corso (40%, non più di dieci cartelle). In questo caso è indispensabile una frequentazione assidua alle riunioni del seminario. L'elenco dei testi verrà fornito dal docente all'inizio del corso.

b) Studenti non frequentanti:

Esame orale su due testi a scelta tra quelli elencati in blibliografia.

 

a) students participating in the seminar sessions: Final evaluation will depend on oral presentations (30%), participation in the discussion (30%), and final paper (40%, max 10 pages).

b) non- attending students: an oral examination on two books chosen from the bibliography listed below

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

S. Becker, Russia’s Protectorates in Central Asia: Bukhara and Khiva, 1865–1924. RoutlegdeCurzon, London - New York, 2004

D. Brower, Turkestan and the fate of the Russian Empire, London 2003

M. Buttino, La rivoluzione capovolta. L'Asia centrale tra il crollo dell'Impero zarista e la formazione dell'URSS, Napoli, 2003

R. Geraci, Window on the East. National and Imperial Identities in Late Tsarist Russia, Ithaca, Cornell University Press, 2001 

S. Kotkin, D. Wolff, Rediscovering Russia in Asia : Siberia and the Russian Far East, London, 1995

N. Pianciola, Stalinismo di frontiera. Colonizzazione agricola, sterminio dei nomadi e costruzione statale in Asia centrale (1905-1936), Roma, 2009

I.Sablin, The Rise and Fall of Russia's Far Eastern Republic, 1905–1922: Nationalisms, Imperialisms, and Regionalisms in and after the Russian Empire, London 2018

T. Uyama, Asiatic Russia. Imperial power in regional and international contexts, London 2012

D. Wolff, To the Harbin Station. The Liberal Alternative in Russian Manchuria, 1898-1914, Stanford, 1999

S. Becker, Russia’s Protectorates in Central Asia: Bukhara and Khiva, 1865–1924. RoutlegdeCurzon, London - New York, 2004

D. Brower, Turkestan and the fate of the Russian Empire, London 2003

M. Buttino, La rivoluzione capovolta. L'Asia centrale tra il crollo dell'Impero zarista e la formazione dell'URSS, Napoli, 2003

R. Geraci, Window on the East. National and Imperial Identities in Late Tsarist Russia, Ithaca, Cornell University Press, 2001 

S. Kotkin, D. Wolff, Rediscovering Russia in Asia : Siberia and the Russian Far East, London, 1995

N. Pianciola, Stalinismo di frontiera. Colonizzazione agricola, sterminio dei nomadi e costruzione statale in Asia centrale (1905-1936), Roma, 2009

I.Sablin, The Rise and Fall of Russia's Far Eastern Republic, 1905–1922: Nationalisms, Imperialisms, and Regionalisms in and after the Russian Empire, London 2018

T. Uyama, Asiatic Russia. Imperial power in regional and international contexts, London 2012

D. Wolff, To the Harbin Station. The Liberal Alternative in Russian Manchuria, 1898-1914, Stanford, 1999

Oggetto:

Note

Oral examination will be in English or, if necessary, in Russian

Teaching practice might change if so requested by university regulations related to the epidemic emergency. If necessary, the course will be taught in videoconferencing throughout the entire academic year

Oggetto:

Corsi che mutuano questo insegnamento

Registrazione
  • Aperta
    Apertura registrazione
    02/09/2020 alle ore 00:00
    Oggetto:
    Ultimo aggiornamento: 25/09/2020 10:47
    Non cliccare qui!